Usa, via ad acquisizioni per 45 miliardi di dollari

da Milano

La febbre da fusioni e acquisizioni continua a imperversare negli Stati Uniti. Tre le operazioni, per complessivi 45 miliardi di dollari, comunicate ieri prima dell’inizio della giornata di contrattazioni a Wall Street. Il produttore di protesi ortopediche Biomet ha accettato di vendersi a un consorzio di private equity che comprende Blackstone, Goldman Sachs Capital Partners, Kkr e Texas Pacific group per 10,9 miliardi di dollari. Nel comparto immobiliare, Realogy ha detto sì alla proposta di acquisizione da 9 miliardi di dollari avanzata dal fondo d’investimento Apollo, mentre nel settore delle catene di farmacie, Express Scripts ha offerto 26 miliardi di dollari per mettere le mani su Caremark Rx, superando l’offerta presentata dai rivali di Cvs.