Usa, Barack Obama lancia l'assemblea "social" Risponderà su Twitter alle domande dei cittadini

Dopo il ruolo che hanno giocato i social media nella campagna elettorale del presidente Usa, stasera si terrà la prima "assemblea pubblica" su Twitter. Lavoro, economia, legalizzazione delle droghe leggere e Libia i temi trattati in 140 caratteri

Washington - Barack Obama è stato il primo a utilizzare attivamente web e social network per la propria campagna elettorale. Un uso consolidatosi durante la presidenza e che prevede un dialogo costante con i cittadini attraverso Facebook e Youtube. Oggi un'altra novità: in serata (ore 14 a Washington, le 20 in Italia) si terrà infatti la prima "assemblea pubblica" su Twitter, durante la quale i partecipanti alla discussione potranno rivolgere al presidente domande e suggerimenti in soli 140 caratteri.

Un meeting informale La Casa Bianca ha descritto l’iniziativa come un "meeting informale tra persone che usano Twitter". La sessione verterà su temi quali lavoro ed economia, ma dalle prime domande che gli utenti stanno indirizzando all'account di Obama si affronteranno anche temi come il lavoro femminile, la legalizzazione delle droghe leggere e la situazione in Libia. L’account di Twitter che promuove la campagna elettorale di Obama del 2012 ha incoraggiato gli utenti a interrogare il presidente, che risponderà in diretta dal canale video della Casa Bianca. Moderatore dell’incontro sarà Jack Dorsey, co-fondatore di Twitter, che descrive l’iniziativa come una "concreta possibilità di interfacciarsi direttamente con i vertici del Paese". Dopo il ruolo giocato dai social media nella scorsa campagna elettorale, "Twitter aiuterà Obama a raggiungere gli elettori più scettici?", come si chiede il Washington Post nel suo editoriale di oggi.