Usa: cento piccole banche vicine al fallimento nonostante il piano-Obama

NEW YORK - Quasi cento banche americane, 98 per la precisione, che hanno beneficiato del Tarp, il piano anticrisi da 700 miliardi di dollari, sono adesso sull'orlo del fallimento.
Secondo lo studio condotto dal Wall Street Journal, a causa
dell'erosione dei capitali e di condizioni di credito negative, il numero di istituti americani aiutati dal Tarp e adesso in difficoltà è cresciuto nel terzo trimestre rispetto agli 86 dei tre mesi precedenti.
Quando nel mezzo della crisi finanziaria era stato ideato il Tarp, il dipartimento del Tesoro aveva assicurato che il piano avrebbe rafforzato solamente banche in buona salute finanziaria.
I problemi messi in luce oggi sembrano suggerire che molti degli istituti erano, invece, in difficoltà fin dall'inizio. Sette banche che avevano ricevuto aiuti sono già fallite, provocando perdite di fondi del Tarp per 2,7 miliardi di dollari.
Secondo il governo il programma è comunque servito. Gli otto beneficiari più grossi hanno tutti restituito le somme ricevute, per un totale di più di 125 miliardi di dollari. Le 98 banche in questione, in prevalenza di piccole dimensioni, hanno ricevuto 4,2 miliardi di dollari dal Tarp.