Usa, chiesa episcopale: 2 vescovi gay

Si tratta di Mary Glasspool e John Kirkley, entrambi dichiaratamente gay. La nomina giungono dopo che il 14 luglio la congrgazione episcopale ha tolto il bando alla consacrazione di
vescovi omosessuali

Los Angeles - I vertici della Chiesa Episcopale di Los Angeles hanno nominato ieri vescovi due religiosi dichiaratamente gay. Mary D. Glasspool (nella foto: in alto, nel mezzo), 55enne canonica della diocesi del Maryland, e John L. Kirkley (nella foto: in basso, a sinistra), 42enne rettore della chiesa di San Giovanni Evangelista a San Diego, sono stati nominati in un gruppo di 6 nuovi prelati. La nomina per Le nomine di Los Angeles giungono dopo che il 14 luglio la Chiesa Episcopale ha tolto il bando alla consacrazione di vescovi omosessuali.

Le nomine della chiesa episcopale I vertici della chiesa episcopale di Los Angeles (la branca americana della chiesa anglicana) hanno nominato ieri vescovi due religiosi dichiaratamente gay. Glasspool e Kirkley sono stati nominati in un gruppo di sei nuovi prelati, che a dicembre diverranno vescovi vicari in due diocesi. Le nomine di Los Angeles giungono dopo che la Chiesa Episcopale (2 milioni di fedeli negli Usa) il 14 luglio scorso ha tolto il bando alla consacrazione di vescovi omosessuali, bando posto tre anni fa per fermare le proteste degli anglicani più conservatori ed evitare una scisma.

Lo scontro sui gay A provocare lo scontro era stata la nomina nel 2003 del primo vescovo gay, Gene Robinson del New Hampshire. La decisione di Los Angeles riaccenderà probabilmente le polemiche all’interno della Chiesa episcopale americana e fra questa e le altre chiese della Comunione anglicana. La nomina della chiesa californiana segue l’annuncio di sabato scorso della Diocesi Episcopale del Minnesota, che ha incluso una religiosa lesbica di Chicago, Bonnie Perry, fra i tre candidati alla carica di vescovo.