Gli Usa consigliano ai russi il modello Poste Italiane

Incredibile ma vero: una società di consulenza statunitense ha consigliato alle poste russe, le più grandi del mondo ma con redditività bassa di prendere a modello Poste Italiane. Secondo Boston Consulting Poste Italiane avrebbe mostrato un notevole aumento di profitto in ogni ufficio postale grazie all’incremento dei servizi postali e finanziari offerti. Il piano suggerisce alle poste russe di investire 220 miliardi di rubli (5,5 miliardi di euro) di cui 25-40 tramite prestiti statali oppure vendendo una quota a investitori privati. Il bilancio di Poste Italiane è positivo: l’anno scorso si è chiuso con quasi un miliardo di utile e anche quest’anno i dati sono positivi. Certo però che sulla velocità di distribuzione della posta sarebbe meglio che i russi si ispirassero alle Poste Svizzere o a quelle Usa.