Usa, dallo scandalo al divorzio: l'ultima "buca" di Tiger Woods

A nove mesi dall'inizio della crisi, il matrimonio più discusso, vilipeso e sbeffeggiato d'America ha finalmente conosciuto la sua fine ufficiale: Tiger Woods e la moglie svedese Elin Nordegren hanno divorziato. Un accordo consensuale "per tutelare i nostri figli"

A esattamente nove mesi dall'inizio ufficiale della sua crisi, il matrimonio più discusso, vilipeso e sbeffeggiato d'America ha finalmente conosciuto la sua fine ufficiale: Tiger Woods e la moglie svedese Elin Nordegren hanno ufficialmente divorziato. La coppia più discussa dell'anno ha firmato l'accordo di separazione davanti a un giudice della Bay County Circuit Court di Panama City, in Florida, e da oggi il golfista e la ex modella non sono più marito e moglie. Hanno diffuso una dichiarazione congiunta per precisare che si lasciano di comune accordo, senza strascichi polemici, in nome dell'amore «enorme» che li lega ai loro figli Sam Alexis, 3 anni, e Charlie Axel, uno.

«Per loro le settimane e i mesi che abbiamo davanti non saranno facili mentre noi cerchiamo di adattarci in una famiglia nuova - hanno dichiarato i neodivorziati -. Per questo la nostra privacy è la nostra principale preoccupazione. Ma per noi la cosa che conta di più è la felecità dei nostri figli».

Tiger Woods e Elin Nordegren non hanno reso noto i dettagli della separazione. Secondo tabloid e siti di gossip, alla moglie dovrebbe essere andato, oltre che una casa, un ammontare compreso tra i 100 e i 500 milioni di dollari tra azioni e proprietà. Non è chiaro a chi siano stati affidati i figli, anche se - stando al settimanale di spettacolo people - non è da escludere che entrambi i genitori ne condividano la custodia.

Lo scandalo che ha travolto il matrimonio (e la carriera) di Tiger Woods era cominciato il 25 novembre 2009, giorno del Ringraziamento (in America il «Thanksgiving» è proprio il giorno tradizionalmente consacrato alla famiglia). Tiger ed Elin, invece, quel giorno litigarono a tal punto nella loro casa in Florida che lui finì al pronto soccorso. La moglie aveva scoperto, attraverso un «messaggino» galeotto, che il marito la tradiva. Così aveva pensato bene di prendere una delle mazze da golf del marito e prendere a mazzate lui e la sua auto, mentre Tiger tentava inutilmente di scappare.

Era successivamente emerso che di amanti Woods non ne aveva solo una, ma due, quattro, otto, dodici. Il numero di giovani e non sempre avvenenti donne che negli Stati Uniti hanno dichiarato di aver avuto una relazione con Woods è salito fino a 14. Lui dapprima ha negato. Poi è crollato e ha ammesso: «Ero un drogato del sesso». Per cercare di recuperare equilibrio e immagine ha deciso di smettere col golf, di ricoverarsi in un centro di riabilitazione e di farsi curare. «Farò ogni cosa pur di salvare il mio matrimonio» disse al termine della cura, arrivando a chiedere perdono alla moglie in una assurda diretta televisiva trasmessa praticamente in mondovisione. Non ce l'ha fatta. La moglie molto probabilmente tornerà in Svezia. Lui ha ripreso a giocare e continua ad essere il golfista che ha guadagnato di più al mondo. Ma da quando è tornato sul green non ha più vinto un torneo.