Usa e Germania pari per la birra

In guerra per una «bionda». Da una parte gli americani della Anheuser-Busch, che, per 50 milioni di dollari, sono riusciti a fare della loro Budweiser la birra ufficiale del mondiale di Germania, anche con l’intento di conquistare il mercato locale. Dall’altra i tedeschi della Bitburger, poco disposti a cedere la supremazia agli statunitensi quando si tratta proprio della bevanda nazionale. Polemiche inevitabili. Ma, alla fine, si è raggiunto l’accordo. I tifosi, negli stadi, troveranno sia la birra Usa, con il marchio Bud, sia quella tedesca, meno leggera e più intensa di quella proveniente da oltreoceano.