Gli Usa: forse mesi per il consenso dell’Onu sull’Iran

da New York

Gli Stati Uniti hanno deciso di giocare la carta della diplomazia di lungo corso nei confronti dell'Iran, per ottenere, se necessario anche soltanto nei prossimi mesi, l'unanimità della comunità internazionale sul nucleare di Teheran, a cui si chiede di sospendere le operazioni di arricchimento dell'uranio. Il segretario di Stato americano Condoleezza Rice lo spiegherà questa sera a New York ai suoi colleghi del cosiddetto P5+1 (i cinque permanenti con diritto di veto del Consiglio di sicurezza Onu, cioè oltre a Usa, Gb, Francia, Russia e Cina, più la Germania). Che gli Usa abbiano scelta la via della pazienza, per ottenere il consenso di Russia e Cina i quali temono una escalation sul nucleare iraniano, lo ha confermato il presidente Bush in una intervista.