Usa, industria del porno:adesso anche gli attoridevono usare il condom

A Los Angeles una legge specifica sui porno: tutti gli attori sul set dovranno indossare il preservativo. In tanti sono sieropositivi

Anche gli attori porno dovranno abituarsi al sesso protetto. Da adesso, sul set, dovranno usare il preservativo. L'ha deciso il municipio di Los Angeles, che ha approvato con 11 voti a favore e uno contrario una normativa che tornerà in aula la prossima settimana per ottenere l'approvazione definitiva. Los Angeles, e di rimando Hollywood, diventa così la prima città americana a creare una legge in proposito, dando ragione agli attivisti contro l’Aids, che da lungo tempo si dibattevano.

L’associazione Aids Healthcare Foundation (Ahf) alla fine dello scorso anno aveva annunciato di aver raccolto più di 70mila firme, superando di gran lunga le 41mila necessarie alla richiesta di un referendum sulla proposta di rendere obbligatorio l’uso del preservativo nell’industria pornografica. Michael Weinstein, presidente dell’Ahf, ha definito il voto del comune come un grande passo in avanti per regolamentare "una macchina di promozione del sesso non protetto".

L’industria pornografica, concentrata nella Valle di San Fernando, a nord di Hollywood, era stata accusata più volte di non imporre il preservativo agli attori. Nel 2004, nel 2010 e anche nel 2011 le riprese dei film erano state sospese per diverse settimane, dopo che gli attori avevano scoperto di essere sieropositivi. Un'associazione commerciale legata all'industria del porno si è opposta all'obbligo dei profilattici, proponendo però agli attori di sottoporsi regolarmente a test contro le malattie sessualmente trasmissibili.