Gli Usa: «In Iran scoppierà la rivolta»

Il segretario alla difesa Usa Rumsfeld prevede che i giovani e le donne si ribelleranno in Iran al neo-presidente integralista Ahmadinejad, che «non è amico della democrazia e della libertà, ed è uno che sostiene con forza gli ayatollah». Intanto il neo presidente ha dichiarato: «La nostra Nazione sta continuando nella sua strada verso il progresso e in questa strada non ha necessità di avere relazioni con gli Usa». E sul nucleare: «Noi abbiamo bisogno di questa tecnologia per motivi energetici e medici. E continueremo a portarla avanti».