Usa-Iran, Teheran non esclude colloqui tra vice ministri

Il negoziato ora rafforzerebbe il ruolo del presidente Anp

Teheran. «Se ci sarà una richiesta ufficiale degli Stati Uniti per incontri a livello di viceministri la prenderemo in esame», ha dichiarato ieri il ministro degli Esteri iraniano Manucher Mottaki, uscendo da una riunione di governo. Gli Usa hanno però escluso la possibilità di «incontri ad alto livello». Usa e Iran si erano incontrati martedì a livello di ambasciatori. Al centro dei colloqui, la sicurezza in Irak. Dopo l’incontro, però, il diplomatico americano Ryan Crocker aveva parlato di un progressivo aiuto militare dell’Iran alle milizie irachene. Teheran ha respinto le accuse. I due Paesi hanno ristabilito ufficialmente rapporti diplomatici il 28 maggio, in un incontro a Bagdad. La rottura risale al 1979, quando, in piena rivoluzione iraniana, fu preso in ostaggio l’intero staff dell’ambasciata Usa a Teheran per oltre un anno.