Usa, l'aereo "fantasma" colpirà i terroristi

E' l'ultima arma messa in campo contro i signori del terrore: il velivolo, armato di missili e bombe di precisione non ha equipaggio, ma il pilota lo controlla da una base del Nevada

Washington - Squadriglie di velivoli fantasma stanno per entrare in campo nella guerra al terrorismo. E' l'ultima arma letale per contrastare avversari quasi inafferrabili, difficili da colpire. Fonti dell’Air Force Usa hanno rivelato infatti l’imminente impiego sui teatri di guerra di Iraq e Afghanistan di aerei modello Reaper, prodotti da General Atomic di San Diego. Dalla linea avveniristica, sono dotati di un motore a elica installato nella parte posteriore della fusoliera e possono volare a 500 chilometri orari a una quota di 12 mila metri. I Reaper sono armati armati di missili, bombe teleguidate, mitragliere. Questo tipo di velivolo è un concentrato di teconologia, tanto che entra in azione senza bisogno di equipaggio a bordo:il pilota siede a una consolle nella base dell'Us Air Force del Nevada ed è in grado di "guidare" l'aereo "fantasma" sul bersaglio e di dare l'ordine di attacco.