Usa, Obama lancia piano da 15 miliardi per le pmi

Quindici miliardi di dollari per aiutare le piccole imprese e far ripartire il mercato del credito. E' il piano che lancerà l'amministrazione Usa. Obama sui bonus distribuiti ad Aig. &quot;Sono un oltraggio&quot;<br />

Washington - Quindici miliardi di dollari per aiutare le piccole imprese. E' il piano che lancerà l'amministrazione Obama. Parlando ai proprietari delle piccole aziende, Obama e il segretario del Tesoro Timothy Geithner hanno spiegato che le misure sono pensate per ridurre le commissioni sui prestiti, per alleggerire il peso fiscale e per alimentare la liquidità delle banche, con l’obiettivo di far ripartire il mercato del credito.

Pmi cuore dell'economia Usa
Obama ha definito le piccole imprese il cuore dell’economia americana. Il presidente ha aggiunto che le Pmi hanno creato circa il 70% dei nuovi posti di lavoro nel corso degli ultimi dieci anni. L’amministrazione ha inoltre precisato che i 21 istituti bancari principali che ricevono aiuti governativi dovranno rendere noto ogni mese l’ammontare di prestiti concessi alle piccole imprese. Geithner ha aggiunto che quando il settore delle piccole aziende prospera, anche la nazione prospera.

Obama: "I bonus per Aig sono un'offesa" I bonus distribuiti ai trader di derivati da Aig sono un oltraggio, un'offesa. Lo afferma il presidente americano Barack Obama. "Aig è una società che si trova in difficoltà a causa della sua imprudenza e avidità, ha detto -. Come possono giustificare un oltraggio ai contribuenti che tengono la società in vita?Negli ultimi sei mesi Aig ha ricevuto consistenti somme dal Tesoro ed ho chiesto al segretario Geithner di seguire tutte le strade per bloccare questi bonus".