Usa, ogni anno 750mila tentativi di suicidio

Gli Stati Uniti sono la patria delle dipendenze e del disagio psichico. I numeri parlano chiaro, e sono impressionanti: ogni anno 750mila americani tentano il suicidio, più di 2000 al giorno. È l’ottava causa di morte, la terza tra gli adolescenti: di questi ultimi 2,1 milioni (l’8,5 per cento del totale) soffre di depressione, percentuale che quasi raddoppia se si parla della famigerata «sindrome da disturbo dell’attenzione» (ADHD), che viene curata con il Ritalin, stimolante anfetaminico che crea fortissima dipendenza. Sono ben 36 milioni gli statunitensi che hanno un rapporto morboso con la nicotina; 9 milioni, invece, gli alcolisti accertati, mentre si «scende» a 2 milioni per quanto riguarda la gambling addiction, la dipendenza dal gioco d’azzardo. E se si considera patologico il ricorso sistematico all’indebitamento finanziario, ecco che il 43 per cento delle famiglie americane non è affatto in buona salute.