Usa, ora anche i soldati possono usare Facebook

Cade il divieto di utilizzare i social network per i soldati. Ora anche i Marines potranno aggiornare il loro status di Facebook e postare i loro twits su Twitter

Washington - Il Pentagono ha annunciato che le truppe statunitensi potranno usare le reti sociali come Twitter e Facebook, bloccate dal 2007, perchè i vantaggi del loro utilizzo sono decisamente superiori ai rischi. In sostanza, il Dipartimento Difesa ha capito che i rischi non mancano, ma che Internet è uno strumento potente anche per raggiungere obiettivi come il reclutamento, le relazioni pubbliche e le comunicazioni tra i soldati e le loro famiglie.

Vietati i porno Ovviamente la decisione riguarda solo la rete non riservata dell’esercito, ma porterà cambiamenti di rilievo ad ampi settori delle truppe, tra cui anche i Marines. Rimarrà vietato l’accesso ai siti ai siti di pornografia, i giochi di azzardo e alle attività di intolleranza razziale; e i comandanti saranno sempre in grado di bloccare l’accesso in caso ci fosse necessità di salvaguardare una missione o tutelare la banda per un utilizzo ufficiale.