Usa, rogo uccide cinque bambini

Cinque bambini fra i tre e i sette anni, figli di due amiche, sono morti nella notte in un incendio che ha distrutto la casa in cui erano stati lasciati con una baby sitter di 17 anni. La ragazza, che li ha lasciati soli per andare a chiacchierare con degli amici, è scomparsa e la polizia la sta ricercando.
I bambini giocavano con dei fiammiferi in una camera dove c'erano scatole di riviste che hanno trasformato in pochi minuti l'edificio in un impenetrabile inferno. Tre dei bimbi, Dezekian, Cedano e Daekia Holyfiled vivevano al 6400 di Wilsom Street a Larimer alle porte di Pittsburgh in Pennsylvania con la loro mamma Shakita Mangham. Gli altri due, Andre e Azquel Rankin, abitavano a qualche chilometro di distanza a Hazelwood. La loro mamma Fuhara Love li aveva portati dagli amichetti per usare la stessa baby sitter e uscire con l'amica.
I bambini affidati alla baby sitter La Shawn Smith, erano in realtà sette. I due di otto anni, Huedon Chambliss e Javon Irvin, figli di vicini, sono scappati prima che le fiamme rendessero la casa impenetrabile e hanno raccontato che i piccolini terrorizzati si sono rifiutati di seguirli.
«Hanno lanciato grida di aiuto - ha raccontato una vicina Sontaya Perry - per circa cinque minuti ma non c'era modo di raggiungerli tanta era la violenza delle fiamme. Quando non li ho più sentiti mi sono sentita morire anch'io»