Usa, scappano 36 delfini «kamikaze»

Londra.Trentasei delfini «killer», addestrati dalla Marina degli Stati Uniti ad attaccare terroristi a ridosso delle basi militari americane, si aggirano indisturbati nel Golfo del Messico: la furia degli uragani Katrina e Rita li ha liberati dagli acquari che li ospitavano. È quanto sostiene l’ultimo numero del settimanale inglese The Observer. I cetacei farebbero parte della «Usa Navy Cetacean Intelligence Mission», un dipartimento segreto dell’esercito americano nato nel 1989. Dotati di sensori ed esplosivo e privi di controllo, i delfini sarebbero ora alla ricerca di possibili obiettivi e potrebbero trasformarsi in letali kamikaze. La Marina Usa ha confermato l’esistenza di delfini addestrati a fini bellici, ma ha smentito che ci siano cetacei mancanti all’appello.