Gli Usa votano no al bilancio Onu: «Spese eccessive»

da New York

L’Assemblea Generale dell’Onu ha approvato il budget 2008-09 con un unico voto contrario, quello degli Usa. Il budget da 4,17 miliardi di dollari è passato con 142 sì e un no all’alba di sabato, dopo una lunga maratona notturna. È la prima volta, dopo vent’anni, che il bilancio non viene approvato all’unanimità.
Durante il dibattito, gli Stati Uniti hanno spiegato di non condividere le cifre proposte dal segretario generale Ban Ki Moon perché considerano «pezzo dopo pezzo» le singole voci, gonfiando le spese e lasciando diverse zone d’ombra.
All’inizio del braccio di ferro sul budget dell’Onu, gli Stati Uniti avevano accusato il segretario generale di avere le mani bucate e di aver messo nero su bianco «il più grande incremento di spesa nella storia» dell’organizzazione internazionale. Non solo, il budget conteneva anche fondi per la conferenza «Durban II», considerata dagli Usa inaccettabile perché anti-israeliana.