Usava l’antigelo per avvelenare la moglie: preso

Tentò di uccidere la moglie avvelenandola, ma dopo qualche mese di indagini è stato arrestato. Daniele D’Agostino, residente in una frazione di Castiglione Torinese, però nega. L’episodio risale allo scorso 14 marzo. La donna ha assunto il veleno (una sostanza utilizzata come antigelo) che le era stato diluito in una soluzione che in quel periodo assumeva in vista di un esame clinico. Quando si è sentita male, il marito l’ha portata all’ospedale di Chivasso («con molta calma», dice uno degli investigatori), dove una dottoressa si è subito resa conto della gravità della situazione. La moglie è rimasta in coma per diverse settimane; al risveglio non è tornata a casa e, su iniziativa dei genitori, ha avviato una causa di separazione.