È uscita dall’ospedale la piccola Luna, malmenata dal padre

È stata dimessa ieri dal Bambino Gesù Luna, la bambina francese di quattro anni finita in coma due settimane fa perché picchiata dal padre affetto da problemi psichici in pieno centro di Roma. La piccola ha lasciato ieri l’ospedale pediatrico romano, dove era stata condotta d’urgenza il 20 luglio scorso, in seguito al grave trauma cranico riportato in seguito all’improvviso raptus del padre, Julien Monnet, 37 anni, che l’aveva sbattuta più volte sui gradini di marmo dell’Altare della Patria in piazza Venezia. All’inizio si era temuto per la vita stessa di Luna, giunta in ospedale in codice rosso e sottoposta a intervento neurochirurgico d’urgenza; ma la piccola per fortuna già il 24 luglio era uscita dal coma ed era stata dichiarata fuori pericolo in un comunicato dell’ospedale. La bambina, che è stata assistita continuamente dalla mamma, dovrebbe rientrare a Parigi nelle prossime ore. Il padre della bambina, il 37enne Julien Monnet, si trova in stato di arresto nella clinica del carcere romano di Rebibbia.Il prossimo 13 agosto l’uomo dovrebbe essere sottoposto a perizia psichiatrica secondo quanto disposto dal gip su richiesta del pm Francesca Passaniti e anche su richiesta dell’avvocato Michele Gentiloni, difensore di Monnet.