Gli utenti bocciano i trasporti pubblici

Donatella Palmieri

Il servizio di trasporto pubblico capitolino bocciato dagli utenti per sovraffollamento, ritardi, scarsa pulizia: è il risultato dell’indagine di Altroconsumo sulla qualità e l’efficienza dei mezzi del trasporto pubblico in sei grandi città: Roma, Milano, Bologna, Napoli, Genova e Catania. I dati sono stati presentati ieri mattina a piazza del Popolo nel corso della campagna «Diamoci una mossa», con la quale l’associazione di consumatori si è impegnata a potenziare l’informazione nel campo della mobilità, dei trasporti e della sicurezza stradale con l’obiettivo di individuare i problemi per l’utenza. Secondo l’indagine condotta dall’associazione a Roma l’88% dei cittadini che utilizza il trasporto pubblico lamenta eccessivi tempi d’attesa, il 78% considera insufficienti le corse dei mezzi pubblici in determinate fasce orarie, quali ad esempio quella notturna. Il 76% lamenta poca disponibilità di parcheggi in corrispondenza dei capolinea metro e bus. Il 73% degli intervistati sostiene di utilizzare il trasporto pubblico per evitare problemi di parcheggio, il 43% si lamenta dei pochi sconti, il 31% pensa che la situazione del trasporto sia peggiorata negli ultimi anni.
Dai dati emerge che la metropolitana di Napoli supera in pulizia quella di Roma, ma i tram si prendono la loro rivincita nella capitale. L’indagine infine mette in evidenza il problema sicurezza, che va dal terrorismo al borseggio: a Roma il 7 per cento degli intervistati ha subito un furto nel corso dell’ultimo mese e c’è seria preoccupazione nell’utilizzare le linee metropolitane per il potenziale rischio di un attentato terroristico. Nell’ottica di un miglioramento del muoversi nella città, l’iniziativa ha lo scopo di diffondere la cultura della mobilità, dialogando con i cittadini e cercando di sensibilizzare le amministrazioni. Fino al prossimo 30 settembre Altroconsumo metterà a disposizione di tutti il numero verde 800 194 491.