Utenti: l’assordante silenzio del Cesmot

Una circostanza che colpisce, a proposito dei disagi di ieri, è l’assordante silenzio del Cesmot (il centro studi sulla mobilità e i trasporti) che invece ha esultato per l’apertura della corsia preferenziale in via Catania. Neppure un accenno ai disastri registrati nei giorni scorsi. Eppure il Cesmot si autodefinisce «una libera associazione composta da utenti» che vuole «dare voce e ascoltare le problematiche» del settore. Per curiosità, abbiamo consultato il sito internet del Cesmot. Ecco alcuni titoli: «Metro A: linea moderna e funzionale, inutili le accuse politiche», «Lodiamo impegno aziende, disagi non causati da incuria». Il senso del ridicolo viene superato il 7 novembre: con la metro ferma da quasi 8 ore il Cesmot dichiara: «Macchina emergenze ha funzionato bene». No comment...