Utile netto in crescita Cedola a 0,95 euro

Utile netto consolidato di 586,4 milioni per il gruppo Fondiaria Sai nel 2005, in crescita del 31,8% rispetto al dato 2004. L'obiettivo di utile per il 2005 era di 500 milioni. Agli azionisti sarà proposta la distribuzione di un dividendo unitario di 0,95 euro per le azioni ordinarie (più 26,7%) e di 1,002 euro per quelle di risparmio (più 27,2%), con stacco della cedola il 22 maggio. Il risultato, spiega una nota, è stato ottenuto grazie al buon andamento dei mercati finanziari, all'elevato livello di efficienza operativa e alla mancata perdita di valore sugli avviamenti, il cui ammontare è stato confermato mediante test di impairment. Prima dell'introduzione dei nuovi criteri contabili, sui bilanci Fondiaria-Sai pesavano circa 80 milioni di euro all'anno di ammortamento dell'avviamento di Fondiaria. «I risultati 2005 confermano che abbiamo raggiunto e superato gli obiettivi del piano industriale - ha commentato il presidente Jonella Ligresti - creando valore per tutti gli azionisti. Affronteremo il prossimo triennio fiduciosi di poter ulteriormente incrementare efficienza e redditività».