Utile raddoppiato ma niente cedola

Ifi

L’Ifi raddoppia l’utile consolidato 2007 e prevede di chiudere il 2008 con un risultato positivo sia a livello di gruppo sia per la spa. I risultati sono stati approvati ieri dal consiglio di amministrazione, presieduto da John Elkann, che proporrà all’assemblea degli azionisti, convocata per il 14 maggio, di destinare l’utile netto della capogruppo alla riserva straordinaria e, quindi, di non procedere alla distribuzione di dividendi. Il cda proporrà anche all’assemblea straordinaria il rinnovo della delega quinquennale per aumentare il capitale sociale, in una o più volte, fino a un massimo di 561,7 milioni di euro. L’utile consolidato 2007 ammonta a 444,3 milioni e presenta un incremento di 222,9 milioni rispetto a quello dell’esercizio 2006.