Utili, ad Audi la sfida tedesca

Sfida sugli utili fra i tre costruttori tedeschi «premium» Audi, Bmw e Daimler. Nel primo trimestre solo i primi, a fronte di vendite in lieve calo (da 8,7 a 8,3 miliardi) hanno messo a segno un dato sugli utili positivo: 514 milioni (più 28%). Per Bmw il contesto negativo legato alla crisi finanziaria in corso si è sommato alle spese per le ristrutturazioni, e nel primo trimestre l’utile netto è calato del 17% a 487 milioni. «Senza queste poste, i nostri utili sarebbero migliorati», ha affermato l’ad Norbert Reithofer. Scesi i profitti anche per Daimler con l’utile netto in calo del 30% a 1,3 miliardi di euro, nonostante la buona performance di Mercedes-Benz.