Utili boom Google vola in Borsa

da Milano

Google vola in Borsa (più 8%) dopo la diffusione dei conti trimestrali che hanno indicato una crescita dell’utile pari al 60%, a quota 592,3 milioni di dollari. Così diversi analisti si sono affrettati a rivedere all’insù le prospettive del gruppo. Per Citigroup il prezzo-obbiettivo è di 550 dollari contro i 445 dollari toccati ieri. Ubs invece ha posto un target price a 460 dollari. A livello di numeri l'utile per azione nel trimestre è stato pari a 1,95 dollari, contro 1,29 dollari del pari periodo dell'anno precedente mentre i ricavi sono lievitati del 79% a 2,25 miliardi di dollari. Gli analisti guardano però anche al mercato dove Google ha registrato un ampliamento della quota che a febbraio è salita al 60% del totale delle ricerche via Web, contro il precedente 50%. I dati forniti da Google hanno almeno per ora dissipato le preoccupazioni emerse in occasione della divulgazione dei conti relativi al quarto trimestre dell’anno precedente, che avevano comportato una discesa brusca del titolo in Borsa. Google e la rivale Yahoo! stanno inoltre beneficiando dell'ottimo andamento della pubblicità online, che negli Usa in particolare ha segnato una crescita nel 2005 del 30%. Il successo di Google ha però indebolito la raccolta di eBay, leader delle aste online che dopo risultati deludenti anche ieri in Borsa ha perso oltre il 4%.