Va alla ricerca il 5 per cento del volume d’affari

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei oggi è il maggior produttore mondiale di adesivi e prodotti complementari per la posa di pavimenti e rivestimenti di ogni tipo ed è anche specialista in altri prodotti chimici per l’edilizia come impermeabilizzanti, malte speciali e additivi per calcestruzzo, prodotti per il recupero degli edifici storici. Mapei si riassume in questi dati: 1,5 miliardi di euro è il fatturato previsto 2007; 5mila sono i dipendenti.
Il gruppo ha costruito la sua strategia su tre linee guida. Innanzitutto la specializzazione, con l’offerta di una vasta gamma di prodotti specifici, tecnologicamente avanzati, per soddisfare le esigenze dei propri clienti nel settore dell’edilizia. Poi, ricerca e sviluppo: Mapei investe ogni anno circa il 5% del fatturato e destina circa il 12% dei propri addetti alla ricerca. Infine, internazionalizzazione: a partire dagli anni ’60 Mapei ha iniziato la sua strategia di espansione internazionale per avere una maggiore vicinanza alle esigenze locali e ridurre al minimo dei costi di trasporto. Attualmente il gruppo è composto da 47 aziende consociate con 47 stabilimenti produttivi operanti in 24 Paesi nei cinque continenti. Inoltre, Mapei ha sviluppato una capillare rete tecnico-commerciale in tutti i più importanti Paesi del mondo.
Nel 1995 Mapei ha ottenuto la certificazione del proprio Sistema qualità secondo la norma Iso 9001:1994, e nel 2001 è stata una delle prime aziende italiane a ottenere il rinnovo secondo la nuova norma Iso 9001:2000. Nell’aprile 1998 Mapei ha ottenuto per lo stabilimento di Robbiano di Mediglia (Milano) la Certificazione del Sistema di gestione ambientale secondo la norma Iso 14001:1996, alla quale si è aggiunta, nel 1999, la registrazione Emas; nel 2000 ha ottenuto la Certificazione del Sistema di gestione per la sicurezza, secondo lo standard Ohsas 18001 e nel 2004 l'Autorizzazione integrata ambientale.