La vacanza di Silvio e Veronica

Le polemiche per una volta possono zittirsi. Mano nella mano nel rifugio di Villa Certosa Per il premier un’estate con moglie, figli e nipotini. <a href="/a.pic1?ID=278023"><strong>La bella estate di Silvio</strong></a>: il Cavaliere appare rilassato e innamorato di sua moglie nelle
fotografie pubblicate dal settimanale <em>Chi</em> oggi in edicola

Milano - Le voci da voyeur sulle presunte intercettazioni con le ministre sono rimaste sul Continente. La richiesta di scuse coniugali a mezzo stampa del gennaio 2007 è dimenticata. In Sardegna oggi c’è spazio solo per un Silvio Berlusconi marito, papà e nonno che ha occhi e orecchie solamente per la famiglia. Le polemiche per una volta possono zittirsi.

Già, perché è un premier rilassato e innamorato di sua moglie quello che appare nelle fotografie pubblicate dal settimanale Chi oggi in edicola. Lo scoop del giornale diretto da Alfonso Signorini documenta il weekend trascorso da Berlusconi e famiglia a Villa Certosa. Una riunione in occasione del 52° compleanno della moglie Veronica Lario. E proprio lo scatto che ritrae il Cavaliere con Veronica mano nella mano sul pontile dell’approdo privato è l’immagine che meglio descrive il clima.

Dopo la festa data in Sardegna pochi giorni fa per i nipotini, con tanto di giostre da luna park montate nel giardino, il presidente del Consiglio ha voluto riunire i figli Marina con il compagno Maurizio Vanadia, Pier Silvio con la fidanzata Silvia Toffanin, Barbara con il compagno Giorgio Valaguzza ed Eleonora con tutti i nipotini. Tutti insieme per gli auguri a Veronica.

Una festa non meno romantica di quella che due anni fa stupì la first lady nel suo cinquantesimo compleanno. Allora, Berlusconi aveva organizzato un viaggio a Marrakech, regalandole un collier di diamanti e invitandola a una danza in abiti touareg. Stavolta tutto è rimasto nell’intimità di Villa Certosa, e alla moglie il premier ha regalato una serie di fotografie di lei con in braccio il nipotino Alessandro, figlio di Barbara.

Si spengono dunque le voci di tensioni e dissidi dopo il gossip che aveva accompagnato le intercettazioni del premier con il direttore di Raifiction Agostino Saccà. Non ci sono ministre, deputate o vallette che tengano. D’altronde, a chi le chiedeva di un eventuale divorzio, Veronica Lario aveva risposto chiaramente anche alcuni giorni fa: «Da anni leggo notizie che riguardano la mia prossima separazione - aveva sorriso -. Ma per quel che ne so io, non è nei miei piani». Già, a giudicare da quella passeggiata mano nella mano nei suoi piani ci sono ancora molti anni insieme.