In vacanza a spese dell'entourage di Ben Alì: si è dimesso il ministro degli Esteri francese

Michelle Alliot-Marie era finita nel tritacarne mediatico a causa della sua vacanza di fine anno a spese dell'entourage dell'ex presidente tunisino Ben Ali. La sua presenza nel governo era diventata insostenibile. Ora ci si attende che Sarkozy faccia un rimpasto

Il ministro degli Esteri francese, Michele Alliot-Marie, al centro delle polemiche a causa della sua vacanza di fine anno a spese dell'entourage dell'ex presidente tunisino Ben Ali, si è dimessa. Secondo quanto riportato dalla televisione francese BFM il gesto era atteso proprio a seguito dello scandalo. Il presidente francese terrà stasera un discorso televisivo nel quale ci si attende che discuterà tra l’altro di un rimpasto di governo.

Da gennaio la Alliot-Marie viene aspramente criticata per i suoi controversi rapporti con le deposte autorità tunisine. Le voci di sue dimissioni si sono fatte sempre più insistenti negli ultimi due giorni. Intanto, in un comunicato diffuso alla stampa, l'Eliseo annuncia, proprio per stasera alle 20, un intervento televisivo a sorpresa del presidente, Nicolas Sarkozy, che farà il punto della situazione internazionale e probabilmente sul cambio della guardia al governo. A poco più di un anno dalle elezioni presidenziali del 2012, il capo dell'Eliseo, che presiede attualmente anche il G8/G20 - è al minimo nei sondaggi. Di qui la necessità di sbarazzarsi al più presto della Alliot-Marie, la cui presenza al governo era diventata "insostenibile", come hanno detto nei giorni scorsi anche alcune voci della maggioranza.