Le vacanze dei politici? Con figli e suocera

Niente Caraibi nè isole indonesiane. Palazzo Marino ha sbaraccato, nel senso che, chiusa l’ultima battaglia in aula lunedì scorso, consiglieri e mezza giunta hanno fatto le valige. Gli assessori a turno, perchè il neo-sindaco ne vuole sei sempre presenti in città anche ad agosto. Ma i politici milanesi riscoprono le vacanze nel Belpaese, al massimo si allungano in Francia, Grecia o Oltremanica. Ferie in Italia per la maggior parte, spesso con figli grandi e suocere al seguito. Giuliano Pisapia dopo qualche giorno a riposarsi sul fiume Trebbia, da venerdì si è rifugiato per una settimana nella campagna inglese con la mogli; tornerà a indossare la fascia tricolore per il primo tour de force del Ferragosto in città. Pranzo con i poveri all’Opera Cardinal Ferrari, visite alla centrale operativa dei vigili e a qualche casa di riposo, forse anche una tappa all’Ollyparty, tradizionale festa del 15 organizzata da Radio Popolare. L’ex sindaco invece martedì scorso ha salutato in chat i supporter che la seguono su Facebook. Ha augurato a tutti «un periodo di relax e meritato riposo in famiglia o con gli amici»: Letizia Moratti - già pizzicata dai paparazzi in costume sul tender con il marito - passerà le ferie sulla sua barca tra San Patrignano e l’isola d’Elba, dove starà con la nipotina Anastasia. Intorno al 25 di nuovo al lavoro per preparare il tavolo tecnico con il ministro dei Beni culturali sul progetto della Grande Brera. Per l’assessore alla Cultura Stefano Boeri, vacanza alla Maddalena fino al 14 agosto nella casa di famiglia; il collega alla Sicurezza Marco Granelli passerà cinque giorni a Bordighera con la famiglia e i suoceri e dal 19 al 23 si sposterà a Rimini. Lo hanno invitato a un dibattito al Meeting di Cl e allungherà il soggiorno sulla riviera romagnola. Pierfrancesco Maran, neo-assessore ai Trasporti, ha passato qualche giorno a Parigi; ora si dividerà tra mare e lavoro in città. Quello al Commercio Franco d’Alfonso trascorrerà 15 giorni nella sua casa a Bergeggi (Savona) con moglie, papà, suocera e i tre figli che non vedrà mai («almeno i due grandi perchè vivono di notte» racconta). «Mi riposo un po’, sperando che il sindaco non mi chiami», incrocia le dita. Ma ha iniziato le ferie con 39 di febbre.
Il consigliere Pdl Giulio Gallera si divide invece tra Parigi e la Normandia e ultima tappa le Dolomiti, «a ritemprarmi dopo le fatiche elettorali e i primi mesi di opposizione» ammette. Per il capogruppo Pdl Carlo Masseroli la meta delle vacanze è Karpatos, isola vicino a Creta. Ironizza: «ho scelto la Grecia per analizzare da vicino i disastri causati da un governo di sinistra». Per l’ex vicesindaco Riccardo De Corato, consigliere Pdl, una settimana in Austria, nel Salisburghese, e dal 16 a fine agosto nel buen retiro ad Asiago. Il capogruppo della Lega Matteo Salvini ha ancora «cinque incontri nei mercati già programmati fino al 12 agosto». In mezzo, tre giorni a Pinzolo nel Trentino. Poi Ferragosto in Val Chiavenna e a fine mese un po’ di mare a Recco, in Liguria. Manfredi Palmeri, consigliere del terzo polo, sta aspettando che nasca la nipotina e si dividerà tra Milano, Palermo e la Puglia. Ferie nel Salento con il marito per la capogruppo di Milano al Centro Mariolina Moioli, che verrà raggiunta dal figlio con la famiglia, «tre nipotine meravigliose che amo moltissimo».
E la nuova maggioranza? Dopo aver intascato il via libera all’Irpef, c’è stato il fuggi fuggi. La capogruppo del Pd Carmela Rozza trascorrerà due settimane nel Salento a casa della suocera di 93 anni («farò la badante» scherza), poi una settimana nella sua Ragusa a trovare le sorelle. Per il presidente dell’aula Basilio Rizzo lunghe passeggiate in Alto Adige, la meta è Soprabolzano. Ines Quartieri, capogruppo di Sel, fino al 14 agosto si riposa a Suvereto, in un uliveto toscano. Per quello dell’Idv Raffaele Grassi vacanza nel Salento a casa di mammà. Farà mare, ma è ancora senza meta, il capogruppo dei radicali Marco Cappato che a Ferragosto però ha chiesto di poter visitare il carcere di San Vittore (per denunciare il sovraffollamento). Da Palazzo Marino al Pirellone. Vacanze made in Italy anche per il governatore Roberto Formigoni. Si dividerà tra la Valtellina, il meeting di Cl a Rimini e Rapallo.