VACANZE E MEZZI GRATIS

Due giorni di vacanza per gli impiegati pubblici, mezzi di trasporto con l’aria condizionata a metà prezzo e tutti gli altri gratis. Sono le misure adottate dal governo egiziano per convincere gli elettori a recarsi alle urne sabato e domenica prossimi, quando si terrà il ballottaggio per le presidenziali. Nel timore che il secondo turno delle elezioni sia un flop - complici le alte temperature - rappresentanti del governo e della Commissione elettorale si sono riuniti con il presidente della giunta militare al potere, Hussein Tantawi, definendo un piano di «incentivi». La strategia prevede soprattutto una serie di agevolazioni per chi è iscitto in un seggio elettorale lontano dal luogo in cui è domiciliato. Nel voto del 16 e 17 giugno si sfideranno il candidato dei Fratelli Musulmani, Mohamed Mursy, e l’ultimo primo ministro del deposto presidente Hosni Mubarak, Ahmed Shafiq. Per alcuni giornali indipendenti, governo e militari fanno il tifo per Shafiq e sperano che un’alta partecipazione al voto possa favorirlo.