Vacanze meno care per gli italiani Hotel e pacchetti: prezzi in calo

Secondo le rilevazioni di Unioncamere le tariffe scendono come effetto della crisi internazionale, e l'estate sarà più conveniente 

Roma - Calano i prezzi di camere d’albergo e pacchetti vacanza e l’estate 2009 si annuncia meno cara per gli italiani che non si faranno scoraggiare dai venti di crisi. È quanto emerge dalle ultime rilevazioni dell’Osservatorio "Prezzi e Mercati" di Indis, Istituto dell’Unioncamere specializzato nella distribuzione e nei servizi.

Nei primi mesi dell’anno si è infatti ridotta l’inflazione dei servizi legati al turismo, influenzati dalla riduzione dei flussi del turismo internazionale conseguenti alla brusca frenata dell’economia mondiale. Nonostante le difficoltà del settore, l’indagine evidenzia che il calo dei prezzi potrebbe così attrarre le presenze italiane.

Nel complesso emerge che gran parte della discesa dell’inflazione nella prima parte dell’anno è spiegato dalla caduta dei prezzi dell’energia (-6,5% su base annua), mentre per i prezzi dei generi alimentari non si intravedono grandi schiarite. Su questo versante, i prezzi alla produzione mettono però a segno flessioni nell’ordine del -2% nei dodici mesi tra marzo 2008 e marzo di quest’anno, lasciando sperare in un prossimo alleggerimento della pressione sui prezzi al consumo.