Vacanze romane di Terlizzi

Paola Balsomini

È ancora presto per parlare di «caso Terlizzi», ma quel che è certo è che il giocatore da sabato non si allena con il resto del gruppo. Il difensore, alle prese con due giornate di squalifica dopo il «comportamento non regolamentare» verso il guardalinee nel match contro il Palermo, alla fine della scorsa settimana è partito, destinazione Roma, per farsi curare dal suo medico di fiducia i soliti problemi alla schiena e lo ha comunicato alla società di Corte Lambruschini attraverso un fax. Fin qui nulla di strano se non fosse che il gesto si va ad inserire in una situazione già piuttosto tesa. Primo, perché l'espulsione che lo ha obbligato a due settimane di stop non è piaciuta al tecnico e alla Sampdoria, secondo perché le strade di giocatore e società sembrano ormai destinate a dividersi, visto che anche dal punto di vista tecnico Walter Novellino in questa fase finale del campionato ha trovato in Falcone e Sala una coppia di centrali ormai collaudata, con lo spostamento di Zenoni a destra e Maggio a centrocampo. Il difensore era arrivato in estate nell'ondata di trasferimenti con il Palermo (dopo essere entrato in collisione con il club di Maurizio Zamparini), ma ora la società tornerà sul mercato per aggiudicarsi un altro centrale.
Del resto l'avventura di Christian Terlizzi alla Sampdoria è stata costellata di alti e bassi. Dopo essere rimasto fermo alle prime giornate di campionato per infortunio, il difensore è entrato con il Milan disputando anche un ottimo match. Dopo la sfida con i rossoneri le sue prestazioni sono sempre state sufficienti, ma Novellino non ha mai potuto dare continuità alla difesa, proprio a causa dei problemi alla schiena.
Così la Sampdoria ha deciso di mettere il giocatore sul mercato anche se il problema è quello del contratto che è stato siglato, visto che Terlizzi è arrivato con la formula della comproprietà con il club rosanero. L'amministratore delegato Beppe Marotta ha già incontrato il diesse siciliano Rino Foschi per trovare una soluzione: al giocatore sarebbe gradita una sistemazione nella capitale e la Lazio nei mesi scorsi si era fatta avanti per avere in prestito il difensore che piace a Delio Rossi, mentre ieri si è fatta sotto anche la Roma che ha proposto uno scambio con il difensore Matteo Ferrari.
Intanto per la sfida di domani sera con il Torino (arbitro Banti) i tifosi hanno organizzato un treno speciale per raggiungere la città del Lingotto.