Vaccino anti-influenza I centri per anziani diventano ambulatori

Al via oggi la campagna per gli over 65 anni. Saranno 225mila i milanesi interessati contro i 178mila dello scorso anno

Claudia Caselli

Ha inizio oggi la campagna antinfluenzale promossa dall’assessorato alla Famiglia, scuola e politiche sociali e dall’assessorato alla Salute, in collaborazione con l’Azienda sanitaria locale di Milano.
I nuovi protagonisti dell’iniziativa saranno i Centri socioricreativi del Comune, che per la prima volta verranno trasformati in ambulatori vaccinali, dove sarà possibile per gli over 65 vaccinarsi gratuitamente. «Entrare nella catena dei luoghi di frequentazione degli anziani servirà ad estendere la comunicazione e di conseguenza la prevenzione», sostiene l’assessore alla famiglia, scuola e politiche sociali, Mariolina Moioli. La novità è proprio questa, avvicinarsi il più possibile a quella parte di popolazione che per l’età è maggiormente soggetta ad ammalarsi e soprattutto a subire complicanze.
L’Asl che ha collaborato con il Comune occupandosi della parte gestionale del progetto, prevede di vaccinare 225 mila milanesi che superano i 65 anni, contro i 178 mila della passata edizione dell’iniziativa. Assicura, inoltre, circa 1300 ore settimanali di prestazioni vaccinali, il triplo rispetto alle 450 ore della campagna dello scorso anno. Con questa forte presenza di addetti ai lavori sul campo, sarà molto più facile raggiungere la copertura capillare di Milano e «portare il servizio direttamente ai quartieri, renderlo il più possibile fruibile dai cittadini anziani e quindi più efficace», auspica Carla De Albertis, assessore alla Salute.
Per supportare la campagna e aumentare le persone coinvolte, è stata ideata anche una campagna informativa, che consiste nella distribuzione di volantini e in uno spot televisivo. L’invito alla prevenzione è lanciato attraverso lo slogan « La vaccinazione al “centro“ del Comune».
I centri socioricreativi coinvolti nell’iniziativa saranno nove, disseminati in diverse zone di Milano. Tra questi ben due si trasformeranno in centri-vaccinazione fissi, cioè estenderanno la possibilità a tutti i cittadini di effettuare la puntura antinfluenza nei loro locali. I direttori dei Csr coinvolti, mostrano il loro entusiasmo e coinvolgimento durante la presentazione tenutasi ieri a Palazzo Marino. «Il mio centro farà parte delle sedi vaccinali, sarà sicuramente utile, solo i soci iscritti sono 1200, quindi, più di mille cittadini salvati dall’influenza“, afferma il Presidente Franco Griani del Csr «Acquabella» di Via Don Carlo S.Martino.
Per agevolare il flusso delle informazioni e per fornire qualsiasi tipo di conoscenza sull’attività dei centri che aderiscono alla campagna, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione dei milanesi un numero verde Anziani 800.777.888 , disponibile dalle ore 8 alle ore 20 e solo per il sabato fino alle 14.