«Vado all’Ariston ma rimango ancora a Mediaset»

Michelle Hunziker con Greggio potrebbe condurre una versione large di «Striscia»

Nostro inviato a Cannes

Che anno quest'anno. Michelle Hunziker non si ferma più. Dopo il periodo buio di divorzi, maghi e fidanzati, ora è lanciatissima. Ed è riuscita perfino a mettere a segno quello che solo Lorella Cuccarini, aveva ottenuto: il permesso di Mediaset per fare uno show in Rai. Michelle condurrà a marzo 2007 il Festival di Sanremo accanto a Pippo Baudo. Operazione che solo un produttore come Bibi Ballandi poteva portare a casa: neo manager di Michelle, è il patron dei più grandi show della Tv di Stato. Dunque, per la conduttrice svizzera la prossima stagione sarà intensa: da settembre fino a novembre al fianco di Ezio Greggio sulla scrivania di Striscia la notizia. E non solo: sarà sempre lei a guidare il Tg satirico di Canale 5 nella versione allungata che i vertici di Cologno stanno progettando. Se l'ipotesi verrà realizzata (si stanno valutando costi e benefici), infatti, in ottobre si sperimenterà una versione di Striscia che copre tutta la prima serata. Due ore di gag e news che potrebbero diventare il nuovo asso nella manica di Canale 5.
Allora, Michelle, come ha fatto a strappare il permesso a Berlusconi junior?
«Non è stato facile. Ci ho lavorato un anno. Lui sapeva quanto ci tenessi e alla fine ha dato il suo assenso. Del resto mi sembra un accordo positivo per entrambe le aziende: Mediaset permette che una sua artista faccia un’esperienza che la può far crescere e dunque tornare più arricchita».
Dunque Sanremo non è un preludio per un passaggio alla Rai...
«No, solo un prestito. Con i vertici di Cologno ho un accordo per un contratto di altri due anni».
Che Festival sarà?
«Intanto sarà la prima volta di una conduzione in coppia: di solito ci sono un presentatore e due figure femminili. Per il resto, spazio alla musica».
Striscia, Sanremo e il musical Cabaret, non sarà troppo?
«Per fortuna il Festival dura una settimana».