«Vado da un’amica», ma la ritrovano a fare la prostituta

Era sparita da casa una sera d'agosto dicendo al marito che partiva per raggiungere un’amica. L'hanno ritrovata i poliziotti una settimana dopo in un bordello specializzato in sudamericane e viados in viale Jenner a Milano. Licia, un’ex prostituta brasiliana redenta da un operaio milanese che l'ha sposata, si era giustificata: «Sono ricaduta nel vizio della cocaina, avevo bisogno di soldi». La vicenda sembra finita col perdono del marito ma i poliziotti del commissariato Cenisio arrestano Silvia con l'accusa di sfruttamento della prostituzione, detenzione e spaccio di droga. Secondo gli investigatori, era lei che gestiva gli appuntamenti delle connazionali secondo i gusti della clientela e si prodigava a organizzare anche a domicilio festini a base di cocaina.