Vado Ligure Al «Molo 8.44» attracca il centro commerciale

Vado LigureUna volta c’era la Fornicoke, tra una manciata di giorni al suo posto ci sarà il Molo 8.44, una vera e propria «nave» del commercio, composta da terrazze prospicienti il torrente Segno, caratterizzata dalla presenza non solo di negozi, ma anche di una piscina, di un ristorante, un bar e di una galleria commerciale. Il taglio del nastro è previsto per la mattina del 2 settembre. Quel giorno sarà battuto il primo scontrino. I 400 posti di lavoro che i 60 negozi del Molo 8.44 metteranno a disposizione, sono già ritenuti un autentico miracolo: nel Savonese le aziende in crisi, gli esuberi di personale e la cassa integrazione sono uno spettro più che reale. Ecco perché è salutata con ottimismo l’apertura di questo contenitore di shopping e tempo libero. La politica seguita dalla Cbre, la società che gestirà la «nave», pronta a salpare il 2 settembre, concorda con le istituzioni. «Abbiamo deciso col Comune che gli addetti – ha spiegato il Centre Management della struttura Cesare Andreotti – dovessero arrivare prevalentemente da Vado e dintorni. Per un motivo molto semplice: se intendiamo lavorare 7 giorni su 7, non possiamo permetterci di assumere personale che proviene da troppo lontano». Per ora dei 60 negozi previsti con marchi di prestigio quali Decathlon, partner commerciale più importante che occuperà un’area di 4 mila mq, ne apriranno al pubblico due terzi: 40 negozi. Ma è imminente l’arrivo degli altri 20, come spiega lo stesso Cesare Andreotti, che gestirà il centro: «Gli altri 20 negozi seguiranno a breve. Entreranno in servizio entro il mese di ottobre al massimo. Ciò si deve a problemi logistici. Devono potersi approvvigionare dai loro fornitori per rifornire di merci i propri esercizi».
Due le tappe che saranno bruciate nei prossimi giorni prima dell’apertura ufficiale: il 1° settembre alle 21 ci sarà la presentazione dei locali ad autorità ed invitati con una grande festa, il 2 settembre alle 9 la partenza degli esercizi commerciali. La nave del commercio di Vado Ligure occupa 21 mila i metri quadrati, di cui 12500 di terrazze, e 1500 parcheggi, più aree verdi. I lavori in corso avranno diversi tempi di consegna scanditi di qui al prossimo anno: «La struttura chiamata "Grecale" che si trova nei pressi del centro direzionale in costruzione, sarà consegnata entro il 2010 - ha spiegato Andreotti - e sarà su due piani. Qui, se sarà confermato l’interesse da parte del colosso americano, troverà posto la catena del fast food Mc Donald’s. Il centro direzionale che ospiterà vari uffici, invece, sarà pronto entro il 2011». Il parco sarà aperto 7 giorni su 7 dalle 9–21. L'obiettivo è quello di far diventare molo 8.44 un fulcro di appuntamenti, aggregazione, cultura, non solo per Vado ma per tutto il Ponente. Il sindaco Attilio Caviglia, non nasconde la sua soddisfazione: «Con l’amministrazione Peluffo prima e con quella Giacobbe poi, abbiamo sempre ritenuto interessante questo progetto che potrà diventare non solo un’occasione di occupazione ma anche di potenziamento del turismo e delle risorse che in futuro arriveranno su Vado Ligure».