Vaidisova strega Parigi: anche Venus si arrende

Lea Pericoli

da Parigi

È bella, bionda, brava ed elegante la nuova stellina del tennis mondiale. Si chiama Nicole Vaidisova la vera protagonista di questa edizione del Roland Garros: ha il vezzo di cedere il primo set al tie break ma poi tira un lungo sospiro e ricomincia, senza perdersi d'animo. Negli ottavi ha battuto la Mauresmo, n.1 del mondo, 6-7,6-1,6-2 e ieri ha vinto contro Venus Williams per 6-7,6-1,6-3. La diciassettenne ceca, nata però a Norimberga, dove il padre si era rifugiato per sfuggire al comunismo, è tornata a Praga a 6 anni. Poi, come tante giovani dell'Europa dell'Est, si è trasferita in Florida, presso l'Accademia di Bollettieri. Il suo è un tennis di sfondamento, costruito su un buon servizio e su tremende bordate da fondo campo. Nicole è coraggiosa, determinata, sicura di sé. Giovedì scenderà in campo contro Svetlana Kuznetsova, che ha preso a bastonate Dinara Safina: 7-6, 6-0 lo score. Impressionante la potenza di Svetlana, la meno bella ma la più potente tra le russe. Nicole e Svetlana si sono incontrate una sola volta, l'anno scorso a Wimbledon, in un match vinto dalla Kuznetsova in due set. Ma la ceca ha fiducia nei propri progressi.
Per una nuova regina che si annuncia, un’altra lascia la scena. Martina Hingis, minuta nel fisico e debole nel servizio, è stata riportata alla realtà da Kim Clijsters, che ha vinto 7-5, 6-1. Anche Justine Henin, opposta alla tedesca Groenefeld, non ha avuto problemi: 7-5, 6-2 per la detentrice del titolo. Le due belghe riproporranno quindi la finale 2003, in cui vinse la Henin: i precedenti parlano di 10 vittorie a 9 per la Clijsters. In campo maschile continua il cammino trionfale di Federer che ha battuto Mario Ancic 6-4, 6-3, 6-4 in 2 ore e 17 minuti. In semifinale troverà Nalbandian, vincitore 6-3, 6-3, 2-6, 6-4 su Davydenko. Oggi si completa la parte bassa del tabellone con gli ultimi due quarti: Nadal-Djokovic e Ljubicic-Benneteau. Nel doppio femminile, Francesca Schiavone, in coppia con la Peschke, ha vinto per 6-4, 6-3 contro Bondarenko-Fedak. Ora affronteranno Raymond-Stosur, teste di serie n.1. In palio la semifinale.