Di Vaio trascina ancora il Bologna Avanti la banda dei senza stipendio

L'attaccante al 48' segna la rete della vittoria rossoblù contro il Chievo: 2-1. La squadra senza stipendi vince ancora ed esce dalla zona calda

Bologna - Non finisce mai Marco Di Vaio. Il bomber dal gusto lunghissimo, per parafrasare una pubblicità delle gomme da masticare, decide un'altra partita del Bologna con un gol dei suoi. Tocco di destro a giro appena dentro l'area che batte Sorrentino al 48' della ripresa chiudendo il recupero contro il Chievo. Il Bologna raggiunge quota 19, nonostante il punto di penalizzazione per l'Irpef non pagata dal presidente in fuga Porcedda. E nonostante altri tre siano in arrivo per pendenze arretrate. Una banda di giocatori che non prende lo stipendio da settembre evita di far causa alla società, mette la gamba in tutti i contrasti e fa risultati a raffica. I rossoblù passano in vantaggio al 39’ della prima frazione con un tocco di Britos (alla seconda rete consecutiva) in mischia dopo una respinta corta di Sorrentino su punizione di Di Vaio. Il Chievo a inizio ripresa spinge e pareggia con un colpo di testa chirugico di Cesar al 4' su corner di Marcolini. Poi Viviano è costretto al miracolo su Granoche da due passi e il capitano rossoblù risolve nel recupero.

La classifica Milan 33, Lazio 30, Juventus e Napoli 27, Palermo, Inter, Sampdoria e Roma 23, Genoa 21, Chievo e Udinese 20, Fiorentina e Bologna 19, Catania e Parma 18, Cagliari 17, Brescia, Cesena e Lecce 12, Bari 10. Bologna penalizzato di un punto per inadempienze finanziarie.