La Val Bisagno sale sul carro per far festa alla Primavera

La primavera a San Fruttuoso arriva sui carri storici trainati da cavalli. È la «Festa di Primavera» organizzata sabato prossimo dal Municipio III Bassa Val Bisagno in collaborazione con il «Centro Terralba», l'associazione «Ex Carrettieri Genovesi», il Civ di corso Sardegna Bassa e l'associazione «Creuza de ma e de munti».
La magia dell'antico mestiere del carrettiere rivive così attraverso un corteo con tram a cavallo che parte alle 15 da via Canevari e arriva a Villa Imperiale transitando per piazza Raggi, piazza Manzoni, via Giacometti, piazza Martinez e piazza Terralba. Lungo il percorso sono previste tappe intermedie per permettere a bambini e adulti di salire sui carri. I momenti musicali sono affidati alla Banda Marciante della Filarmonica di San Fruttuoso che si unirà alla sfilata in piazza Manzoni.
«Tutto è nato dall'associazione Ex carrettieri che aveva presentato un progetto all'associazione Terralba - spiega Laura Miserocchi assessore alla cultura del Municipio -. L'iniziativa l'abbiamo sposata perché credo sia un valido strumento per attivare una rete di realtà territoriale e non, in grado di far riscoprire e far conoscere, tradizioni, antichi mestieri e dimore storiche come Villa Imperiale».
A dare inizio alla «Festa di Primavera» è un carro da trasporto persone, trainato da una coppia di cavalli e guidato da un ex carrettiere. Seguono poi un tombarello, antico carro a due ruote che in passato serviva a trasportare ghiaia e sabbia prelevata dai fiumi e un carro furgone simbolo del trasporto delle merci da distribuire o da caricare sulle navi che affollavano il porto. «Sarà un tuffo nel passato - dice Carlo Ghersi figlio di un ex carrettiere - quando percorrevano strade selciate i cavalli ferrati, e sprizzavano scintille su per le salite. Perché quando fu attivata la stazione Brignole, il quartiere di San Fruttuoso e la valle del Bisagno si popolarono di carrettieri come era accaduto, qualche anno prima, per la valle del Polcevera e per Sampierdarena». Il corteo si snoderà poi lungo i sentieri del parco di Villa Imperiale accompagnato dalle musiche della Filarmonica; per l'occasione sono inoltre previste visite guidate gratuite all'interno di Villa Imperiale (ore 15-16 e 17; prenotazioni ai numeri: 010.5579720/21/01). All'interno della storica dimora sarà visitabile fino al 14 aprile la mostra: «San Fruttuoso, il trasporto, le strade, la cultura», curata dall'associazione «Ex Carrettieri Genovesi», associazione che raccoglie fotografie, documenti, oggetti e finimenti originali. Foto di vita vissuta, e più di venti modelli di carri a due e a quattro ruote originali genovesi racconteranno così la vita di giovani carrettieri che dedicavano il loro tempo e la fatica ai trasporti con furgoni e tamagnoni (carro senza scerpa, la cassetta dove si sedeva il carrettiere) e i vecchi che si consacravano al lavoro dei loro tombarelli.