Val di Fassa a tutto sci: nuova cabinovia e seggiovie al Ciampac

A dicembre ad Alba di Canazei inaugurazione della moderna D-Line con gondole panoramiche da 10 posti. Migliori e più veloci i collegamenti con le skiarea. E ci sono novità anche Vigo e al Passo Pordoi

Stagione dello sci ricca di novità in Val di Fassa, in particolare per quello che riguarda gli impianti di risalita: a dicembre è prevista infatti l'inaugurazione della cabinovia di ultima generazione al Ciampac di Alba di Canazei e il rinnovo delle seggiovie che da Pera collegano la skiarea del Catinaccio.

La cabinovia del Ciampac è una moderna e tecnologica D-Line con gondole da 10 posti, sci fissati al pavimento, vetrate panoramiche con vista sulle Dolomiti, durata della corsa 5 minuti e portata orario di 2mila passeggeri. Parte dai 1517 metri di Alba per arrivare alla skiarea a quota 2160. Dai qu,i poi, è più veloce raggiungere anche la skiarea del Belvedere di Canazei e "agganciarsi" agli Skitour Panorama (73 km, tutti sci ai piedi, dal Ciampedie di Vigo al Col Rodella di Campitello) e al mitico Sellaronda, che dal 2015 in Val di Fassa, consente l'accesso dalla skiarea Buffaure di Pozza grazie alla funivia Alba-Col dei Rossi. Nuove, sempre al Ciampac le seggiovie Sella Brunech e la Roseal che divente una quattro posti ad agganciamento automatico.

Ma le novità non si esauriscono qui, perché altre migliorie interessano Vigo di Fassa e la skiarea Catinaccio: partendo dal fiondovalle, da Pero, vengono dimezzati i tempi di accesso alle piste con la sostituzione delle seggiovie per Pian Peceisono - la Violet 1 e la Violet 2 - con altrettante quadriposto ad agganciamento automatico carenate, che possono trasportare sciatori e pedoni. Infine al Passo Pordoi la vecchia seggiovia Vauz-Pordoi va in pensione, sostituita da una cabinovia a 10 posti e portata oraria di 2800 persone.

Infine le piste. La "Volata", nera inaugurata la scorsa stagione al Passo San Pellegrino è stata ulteriormente messa a punto ed già da questa stagione può ospitare gare di sci che preludono al grande evento del febbraio 2019 quando con altri tracciati della skiarea Alpe Lusia-San Pellegrino e allo Skistadium Aloch di Pozza ospiterà i Mondiali Junior di Sci Alpino. Dallo sci allo slittino, ultima segnalazione, l'apertura di una nuova pista nella skiarea Carezza, il cui tracciato si snoda accanto alla cabinovia di Nova Levante.

La Val di Fassa, ricordiamo, offre agli appassionati ben 7 skiarea collegate sci ai piedi o con skibus, dotate di 86 moderni impianti di risalita; 4 skitour, 6 snowpark, per un totale di 210 km e 152 piste. Tracciati coperti, nel comprensorio Val di Fassa-Carezza, al 95% da innevamento artificiale, grazie a 1216 cannoni, mentre nel comprensorio Alpe Lusia-San Pellegrino la copertura dell'innevamento programmato arriva all’86% dei tracciati, con 230 cannoni.