La Val Trebbia da ieri non è più isolata

I più felici sono gli abitanti che con il taglio del nastro inaugurale hanno visto finalmente realizzarsi una speranza. L’Anas ha inaugurato ieri lo svincolo di Prato, in corrispondenza dell’uscita dell’imbocco lato Piacenza della galleria della Paglia, sulla strada statale 45 di Val Trebbia, in provincia di Genova. Per gli abitanti e i commercianti della frazione di Prato la conclusione dei lavori è la fine di un isolamento e di difficoltà per la viabilità e il trasporto pubblico e per i collegamenti con l’entroterra della Val Trebbia e della val Fontanabuona.
«Continua l’impegno dell’Anas per potenziare il sistema della viabilità di Genova e della Liguria - ha dichiarato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci -. L’opera, oltre a costituire il necessario completamente della Variante in sponda sinistra del torrente Bisagno, importante tassello per l’ammodernamento della Statale 45, è funzionale agli abitanti del popoloso quartiere genovese di Prato perché consente un veloce innesto sulla strada statale 45 in direzione Nord».
Per realizzare lo svincolo, che ha richiesto un investimento di circa 2 milioni di euro, è stato necessario - spiega una nota di Anas - un allargamento lato valle della Statale, lungo l’argine del torrente, ottenuto mediante di complessi lavori che hanno consentito la realizzazione della corsia centrale di accumulo, necessaria per l’immissione dei veicoli in sicurezza in direzione Nord.
Altre opere complementari consistono nella regolarizzazione della sponda sinistra dell’alveo del torrente Bisagno e nella sistemazione del versante ubicato a monte delle opere di svincolo. Il presidente della Regione Claudio Burlando ha annunciato che la viabilità delle zona migliorerà ancora con la prossima fine lavori della rotonda di bargagli e gli interventi a Rovegno per realizzare le opere di difesa della statale.