Valanga in Valgerola: morto alpinista

Maltempo su tutta la penisola. In Lombardia l'incidente più grave: Marco Della Bosca, un valtellinese di trentasette anni, è stato travolto e ucciso da una valanga caduta oggi pomeriggio nell'alta Val Gerola

Milano - Uno sciatore-alpinista morto, due scalatori feriti e altre quattro persone tratte in salvo: finiti i nubifragi, a Nord è emergenza valanghe, mentre le precipitazioni si spostano a Sud. La regione più colpita nel Mezzogiorno è la Calabria, con pioggia, forti raffiche di vento e neve nelle località sciistiche e sul tratto montano della Salerno-Reggio Calabria. Sempre a causa del maltempo sono isolate le Eolie. E intanto a Venezia è tornata l'acqua alta.

Sondrio: un morto L'incidente più grave legato al fenomeno valanghe si è verificato in Lombardia, dove sin dalla mattinata il Soccorso alpino e il 118 avevano rivolto un appello a interrompere per oggi e domani le gite in montagna, per l'elevato pericolo legato alle forti nevicate avvenute in quota nella notte. Uno sci-alpinista di 37 anni, Marco Della Marianna, è stato travolto e ucciso da una valanga di grosse dimensioni, che lo ha trascinato a valle per circa 400 metri, mentre scendeva con un amico dalla cima Rosetta in alta Val Gerola, nel territorio comunale di Gerola (Sondrio).

Valanga nel lecchese
Incolumi invece altre quattro persone investite da una valanga sul monte Grignone nel lecchese. Nella Valle di Cogne (Aosta) due scalatori sono rimasti feriti mentre salivano una cascata di ghiaccio: le loro condizioni non sono preoccupanti. Non ha fatto vittime una grossa slavina che si è abbattuta sulla strada del Passo Sella, in Alto Adige, dove restano ancora chiusi molti passi di montagna. Per rischio frane e valanghe anche in Veneto sono numerosi i passi e i tratti stradali interdetti al traffico: i Passi Fedaia, sotto la Marmolada, Falzarego, Pordoi, Campolongo, Giau, Valparola, San Pellegrino, Valles e Campigotto.

Maltempo al Sud Il maltempo si sta spostando al Sud. Nevica sopra gli 800 metri in Campania e in Calabria. Precipitazioni nevose intense a Camigliatello e Lorica dalla scorsa notte; imbiancata anche la Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Lagonegro e Frascinato, dove si circola solo con catene. Forti raffiche di vento e pioggia soprattutto nel cosentino, con disagi alla circolazione stradale a causa delle numerose strade danneggiate dalle frane e dagli smottamenti delle settimane scorse. Nelle Eolie per le cattive condizioni meteo, isolate Stromboli, Panarea, Alicudi, Ginostra e Filicudi. Le onde di ponente hanno trascinato in mare oltre 150 sacchi di immondizia depositati nel molo di Ginostra creando un notevole danno ambientale.