Valbisagno «ostaggio» di bande criminali

Francesco Guzzardi

Una mamma incinta con il figlio di due anni in braccio minacciata con la pistola solo perché entra in una gioielleria dov’è in corso una rapina. I clienti del Dico di corso Sardegna sotto il tiro di due malviventi (probabilmente gli stessi). Un’altra rapina all’Ipersoap di via Piacenza
No, non è il «Bronx». Siamo in Valbisagno, dove, negli ultimi mesi, e in particolare nelle ultime settimane, il problema della criminalità è diventato emergenza. E la gente ha paura. Anche a uscire di casa. Fare la spesa. Portare a spasso il cane dopo una certa ora. Perché a farla da padrone sono i nomadi e gli extracomunitari che hanno trovato nella delegazione spazi da occupare indisturbati. E, indisturbati, terrorizzano il quartiere. Lo sa bene Domenico Morabito, capogruppo di Alleanza nazionale (...)