Valentino in pista a Monza Per ora è «solo» un rally

Regola numero uno: divertirsi. Per Valentino Rossi, il dottore da 12 milioni di dollari l’anno, non si esce da questo binario. Ed ecco che prima di tornare in sella alla «800» giapponese, compie l'ultimo strappo alla regola: sarà all’autodromo di Monza per prendere parte al 4° Monza Rally Show. Abbandonata la Subaru Impreza Wrc con la quale la scorsa settimana ha preso parte al Rally della Nuova Zelanda, prova del campionato mondiale, chiudendo in modo più che onorevole all’undicesimo posto, questa volta affronterà il rally brianzolo al volante di una Ford Focus Wrc bianca-verde. Il numero di gara? Il 46 e come poteva essere diversamente. Suo navigatore sarà Carlo Cassina che già gli è stato al fianco in Nuova Zelanda.
A Monza il dottor Rossi non ha mai vinto. Ci riprova e per lui la sfida sarà importante visto che quest'anno tra gli iscritti con le Wrc ci sono nomi importanti come Rinaldo «Dindo» Capello che farà coppia con Massimo Ciceri, titolare della Beta Utensili di Sovico, immancabile alla gara di casa. Ciceri avrebbe voluto offrire al pubblico monzese una sfida in auto tra Valentino e Loris Capirossi. Beta Utensili avrebbe sponsorizzato Loris, ma il pilota della Ducati, che in passato si è esibito in autodromo con la Lancia Delta, ha ringraziato ma si è detto non disponibile.
Le Wrc sono 18, il totale gli iscritti 76. Affollato il Gruppo N con in primo piano gli equipaggi iscritti da Media Action (Gruppo Fiat) Davide Brivio-Roberto Brivio. Davide Brivio è, dal 2002, direttore del factory team Yamaha, suo fratello Roberto è meccanico di Colin Edwards. Partecipano al Monza Rally Show con la Fiat Punto 1600 Gruppo N (numero 63), vettura identica a quella di Alessio Salucci e Lapo Elkann (numero 64). Salucci, noto come Uccio è amico-segretario-maggiordomo-autista-consigliere di Valentino Rossi. In pista anche due motociclisti, Fabrizio Lai che quest’anno ha corso con la Honda 125 e per l'occasione ripeterà l'esperienza del 2005 con una Renault Clio e Alex de Angelis, pilota Aprilia che proprio in finale di stagione ha colto la sua prima vittoria in 250. Per lui la Subaru Impreza STI da dividere con Flavio Guglielmi. Subaru Impreza Gruppo N anche per Marku Alen, campione del mondo 1978 con la Fiat 131 ufficiale che sarà «navigato» da Gabriel Albino. E poi l'esperto Pierino Longhi, primo «navigatore» di Valentino al Rally di Monza, con Luca Cassol, Andrea Dalla Villa col cabarettista Marco Della Noce in televisione Oriano Ferrari, meccanico di Michael Schumacher.
Il 4° Rally Monza Show si svolgerà su 140,800 chilometri di cui 136,400 di prove speciali. Le prove speciali in programma oggi sono Grand Prix (ore 9), Banking (10.50), Grand Prix (12.25), Grand Prix 84 giri (14.10) e Monza (ore 16.00). Domani saranno alle 9 e alle 10.35; alle 13.45 via al Master Show sul rettifilo centrale. Biglietto d’ingresso a 12 euro.