Valido l'accordo Lei-Santoro: è fuori dalla Rai Via libera del cda a Fazio e Che tempo che fa

Il collegio dei sindaci ha giudicato competente il direttore generale a concludere l’accordo per l’uscita di Michele Santoro, che resta quindi valido. Il consiglio avrebbe inoltre respinto l’odg presentato dal consigliere di minoranza Rodolfo De Laurentiis

Roma - Il collegio dei sindaci ha giudicato competente il direttore generale a concludere l’accordo per l’uscita di Michele Santoro, che resta quindi valido. È questa - secondo quanto si apprende - la risposta al parere chiesto dal presidente Paolo Garimberti, sulla base delle considerazioni svolte dai consiglieri di minoranza. Il consiglio avrebbe inoltre respinto l’odg presentato dal consigliere di minoranza Rodolfo De Laurentiis sul caso, con il voto favorevole dei commissari di maggioranza e l’astensione del presidente Paolo Garimberti.

Il Cda Rai, a quanto si apprende, ha approvato a maggioranza il contratto di Fabio Fazio per Che tempo che fa. Il voto è stato a maggioranza: si è astenuto il consigliere Antonio Verro, ha votato contro Giovanna Bianchi Clerici. Nel contratto è prevista una deroga alla clausola di esclusiva, il che consentirà a Fazio di portare Vieni via con me su La7. Deroga valida solo però per maggio 2012 e non per l’intero triennio.