Valigie pronte, la Samp aspetta i calendari e parte da Mingozzi

Venerdì a Montecarlo primo assaggio d’Europa per il presidente Garrone

Federico Casabella

Ancora poche ore e la Sampdoria e l'Europa si incontreranno di nuovo. Venerdì alle 13, a Montecarlo, andrà di scena il sorteggio che stabilirà la prima sfidante della Samp. Sarà l'urna a stabilire quale delle 79 pretendenti sarà la rivale dei blucerchiati: la Sampdoria, parte come testa di serie di seconda fascia, non potrà incontrare le altre squadre italiane, ma ha l'incognita delle eliminate dalla fase preliminare della Champions League, molte delle quali potrebbero essere abbinate al suo nome. Giovedì inoltre, si saprà anche quali squadre avranno superato il secondo turno preliminare della Uefa: tutte possibili avversarie, le più temibili, e già con la qualificazione in tasca, sembrano essere Dundee United, Dinamo Bucarest e Stella Rossa (il prefetto ieri ha concesso una deroga per l’agibilità per i prossimi sei mesi perchè i tornelli sono situati solo nei distinti).
Un pensiero costante che agita i cuori dei tifosi che hanno già le valigie pronte per la prima trasferta europea ma che è anche un tarlo nella mente dei giocatori che si stanno preparando alla prima di campionato: «Certo il pensiero all'Europa è ricorrente, - racconta Marco Pisano- ma dobbiamo rimanere concentrati sulla Fiorentina. Chi temiamo? Nessuna squadra in particolare: ogni formazione è insidiosa, se dovessimo incontrare squadre blasonate troveremo giocatori e schemi magari più conosciuti ma sicuramente più temibili, se ci dovesse capitare una squadra "sconosciuta", avremmo l'incognita di un avversario tutto da decifrare». Prima di farsi bella sotto le mille luci delle notti europee, la Samp deve stare attenta a non farsi abbagliare dai riflettori di Firenze: «Tra gli uomini chiave il più pericoloso è sicuramente Toni. È una compagine che già la passata stagione aveva una buona ossatura nonostante abbia fatto un campionato precario». Ma a Firenze non avranno vita facile contro una Samp che si sta registrando bene e che vuole cominciare con il piede giusto, come il suo terzino sinistro, fiore all'occhiello della formazione di Novellino: «C'è entusiasmo e voglia di fare bene per confermare i risultati della stagione scorsa. Io cercherò di ripetere quanto fatto in campionato l'anno passato».
Ieri la Sampdoria si è allenata a Bogliasco, tutti in campo tranne Falcone e Bazzani. Probabile che la sorpresa nella prima di campionato, sia l'utilizzo di Gionata Mingozzi al posto dello squalificato Volpi. Edusei, infatti, domenica sera contro il Milan sembra non aver convinto Novellino. Intanto ieri a Bogliasco 40 bambini bielorussi sono andati a trovare a Bolgiasco il loro idolo, Vitaliii Kutuzov.