Valle Isarco: in hotel o rifugio senza automobile

Un nuovo, facile sentiero di montagna lungo quasi otto chilometri, che collega malga a malga, inanellandole sette, sul percorso che dalla strada del Passo Giovo, in località Racines, giunge fino alla Malga Klammeralm, 1925 metri s.l.m. Siamo in Valle Isarco, una delle mete più suggestive dell'Alto Adige, ben frequentata da un turismo familiare che mostra di saper apprezzare la cultura dell'alpeggio e i suoi prodotti: come miele e formaggi, che hanno tutto un altro sapore se acquistati alla fonte. In zona, escursionisticamente parlando, l'altra novità dell'estate è la riapertura del Rifugio Bicchiere che, con i suoi 3195 metri, è il più alto della provincia di Bolzano. Per chi preferisce riposare in una stanza d'albergo, dimenticando l'auto all'inizio del soggiorno, il miglior rapporto qualità-prezzo è quello garantito dal circuito Alpine Pearles: per 299 euro offre quattro pernottamenti in hotel tre stelle, con mezza pensione e numerosi servizi di mobilità inclusi (www.alpine-pearls.com). Ulteriori offerte e informazioni sui percorsi tematici in quota anche nella vicina Valle di Fundres presso il Consorzio Turistico Valle Isarco, www.villaisarco.com, tel. 0472. 802232.