Della Valle: «Sono proprio disgustato Collina spieghi e poi decido che fare»

Torino Saccani fischia la fine e la Juventus fa festa in mezzo al campo, torna in testa al campionato anche se con una partita in più rispetto all’Inter. Buffon corre verso Frey, i due si parlano a lungo, si abbracciano, è stata una bella partita e loro sicuri protagonisti. Ma è la prima volta di Marchisio, un gol che vale tre punti, una notte che non scorderà mai: «Devo ringraziare soprattutto Del Piero che mi ha fatto un assist incredibile - dice subito il giovane centrocampista juventino -. Io mi sono inserito come mi chiede sempre di fare Ranieri e questa volta è andata bene. Una gioia incredibile, proprio non ci credevo». E adesso? «Adesso devo mantenere la promessa fatta a Borgonovo, quella di regalargli la maglia. Io il nuovo Tardelli? Abbiamo fatto molta fatica a centrocampo perché loro giocano con tre centrocampisti e tre attaccanti e contro squadre schierate a quel modo non si prende mai la palla. Noi nel primo tempo abbiamo faticato molto. Comunque adesso godiamoci questo successo, è inutile pensare all’Inter, questa vittoria vale molto per il futuro. Ora godiamo, poi vedremo».
Ranieri è soddisfatto: «Sapevamo che avremmo affrontato una squadra in salute. Gli errori ci sono, il loro gol non è in fuori gioco ma bisogna vedere dov’è il guardalinee». Già, perché la vittoria non è affatto limpida, Andrea Della valle, presidente viola si dichiara indignato: «Basta, siamo tornati ai tempi cupi con questo attacco continuo contro di noi di queste terne che ci colpiscono così pesantemente. Noi teniamo allo stile ma sono disgustato, io e la città. Non so darmi spiegazioni me le dia Collina ma ora prenderò decisioni rispetto a certe cose e lo avevo anticipato, forse paghiamo ancora il gol di mano di Gilardino, ma così non si può andare avanti, un gol regolare fischiato in fuorigioco».
«Vittoria sofferta contro un’ottima Fiorentina e forse siamo stati ripagati dei due punti lasciati a Firenze all’andata - il presidente della Juventus Cobolli Gigli si è divertito -. Non commento l’arbitraggio, ho visto una bella partita fra due squadre che hanno giocato un ottimo calcio. Fiorentina molto temibile. Siamo primi in classifica? Sì, per adesso sì, ma poi vedremo quando la giornata sarà completata, ma comunque per ora va bene così».