Valle Stura in Europa col formaggio

Il prossimo fine settimana a Rossiglione, presso l'area Expo, si terrà la quinta edizione della «Sagra del Formaggio», organizzata dall'Associazione «Le Valli del Latte» col patrocinio della Comunità Montana Valli Stura e Orba e cofinanziata dalla Provincia di Genova e dalla Regione Liguria.
«Questa manifestazione è molto più di una sagra - osserva Antonio Oliveri, Presidente della Comunità Montana - in quanto rappresenta un segno tangibile dell'inversione di tendenza, già in atto da qualche tempo, che ha visto la ripresa della produzione di prodotti locali tipici con l'apertura di cinque mini-caseifici artigianali». La sagra farà inoltre da cornice ad un importante workshop internazionale nel contesto del progetto europeo «Mediterritage - Produits tipiques», a cui prenderanno parte delegazioni di Corsica, Tessaglia, Basilicata e Andalusia: grazie alla valorizzazione e all'interscambio di prodotti tipici con altre nazioni, osserva la dott. Renata Duberti, cresce in noi la consapevolezza di far parte di un’Europa sempre più unita, per questo il progetto è importantissimo e deve essere portato avanti. Durante il workshop verrà presentata la formaggetta della Valle Stura, riconosciuta come prodotto tradizionale con un decreto ministeriale del 2000: la riscoperta e valorizzazione di questa specialità è stata possibile grazie all'impegno del dott. Prola che, per non perdere la memoria delle tradizioni del passato, riuscì a riottenere la vecchia ricetta da un'anziana casara ormai in pensione.
Le giornate del 12 e 13 maggio saranno fittissime di appuntamenti: sabato alle 15 l'inaugurazione e l'apertura dei 46 stand di prodotti tipici in cui si potranno degustare ed acquistare formaggio, vino, olio, miele e conserve. Il pomeriggio proseguirà con gli «atelier del gusto», degustazioni guidate presiedute dagli esperti di enogastronomia Virgilio Pronzati, Marino Giordani e il rappresentante regionale Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio) Riccardo Collu, che insegneranno ad assaporare e abbinare meglio gli aromi dei vini, i sapori dei formaggi, il profumo del pesto. Da non far perdere ai propri bimbi l'appuntamento con i tre laboratori didattici di domenica mattina: a partire dalle 10.30 i più piccoli potranno cimentarsi con la sottile alchimia della trasformazione del latte in formaggio, imparare a creare piccoli oggetti in ceramica e, infine, riconoscere dalla forma e dall'odore le principali piante officinali. I più temerari si potranno cimentare nella grande novità di quest'anno: il mini Parco Avventura allestito nel piazzale antistante all'area espositiva.
In occasione della sagra, l'Associazione «Le Valli del Latte», distribuiranno il loro nuovo depliant in cui propongono interessantissime occasioni di intrattenimento «non convenzionale» per visitatori di tutte le età che potranno cogliere l'opportunità, attraverso i diversi itinerari proposti, di immergersi in un mondo «d'altri tempi», incontaminato, lontano dal chiassoso traffico cittadino e vicino al ristoratore silenzio della natura.
La sagra avrà luogo anche in caso di maltempo - Per informazioni: tel. 010 921368 - 340 8598524 - 339 3123103.